CATEGORIE

PRODOTTI Obiettivi e duplicatori Fujifilm XF16-55 mm F2.8 R WR - CASHBACK 200€

XF16-55 mm F2.8 R WR - CASHBACK 200€


XF16-55 mm F2.8 R WR - CASHBACK 200€
Visualizza Ingrandimento


CASHBACK VALIDO DAL 15/10/19 AL 15/01/2020



Disponibilità: Disponibile.
Prezzo: €989

Chiedi un'informazione riguardo questo prodotto

Specifiche tecniche:

UN NUOVO ANTIRIFLESSO - Nel Fujifilm XF 16-55 mm f/2.8 R LM WR non mancano le consuete soluzioni per ottimizzare la qualità d'immagine, dalle lenti asferiche a correggere distorsioni e aberrazioni sferiche alle lenti in cristallo a bassa dispersione di luce (ED) per correggere le aberrazioni cromatiche, laterali in grandangolo e assiali in tele, per mantenere la nitidezza fino ai bordi del fotogramma. Merita citare il rivestimento antiriflesso perché è applicato su tutte le lenti (17 divise in 12 gruppi) e perché al classico HT-EBC Fujifilm si aggiunge una tecnologia di rivestimento sviluppata di recente che si chiama Nano-GI, che modifica l'indice di rifrazione tra vetro e aria, riducendo le immagini fantasma dovute alla luce indicente in diagonale.

14 GUARNIZIONI - Il Fujifilm XF 16-55 mm f/2.8 è tropicalizzato con 14 guarnizioni, contro infiltrazioni di acqua e polvere, e funziona fino a -10 °C: abbinato alla Fujifilm X-T1 forma un sistema completamente sigillato e resistente al freddo. Inoltre è curato nella costruzione: l'attacco è realizzato in ottone, le ghiere del diaframma e della messa a fuoco manuale sono in metallo, come pure la parte esterna del corpo obiettivo; e il grip delle ghiere è studiato per rendere agevole e delicata la messa a fuoco manuale (sempre possibile anche dopo quella automatica: AF+MF).

DOPPIO MOTORE AF - E a proposito di messa a fuoco automatica, il Fujifilm XF 16-55 mm f/2.8 R LM WR usa un doppio motore lineare interno (Twin Linear Motor) per una regolazione rapida e silenziosa. Ancora più rapida con le mirrorless Fujifilm X che hanno il sistema AF a rilevamento di fase: si arriva a 0.06 s per avere l'immagine a fuoco. La precisione invece è affidata anche all'impiego di un segnale proveniente dal sensore immagine principale. A facilitare la rapidità di regolazione anche la riduzione del peso delle lenti; mentre l'otturatore quasi silenzioso aiuta le riprese “discrete”.

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 13 dicembre 2019 07:45